Stivaletti Jonakdayen Noir cAy47Zisza

SKU-218864-jco38754
Stivaletti - - Jonakdayen Noir cAy47Zisza
JonakDAYEN
Seleziona Pagina
IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. , responsabile per la gestione del sito, utilizza i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente in modo da offrire la migliore esperienza sul proprio sito. Inoltre, IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. si riserva di utilizzare cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto o su qualsiasi altra parte del sito.
The Energy Of Positive Change

Informativa Estesa

INFORMATIVA IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell’art. 13 D. LGS. 30.06.2003, n° 196 e dell’ art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679

In osservanza di quanto previsto ai sensi e per gli effetti dell’art.13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, e del art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. , nella sua qualità di titolare del trattamento dei dati personali, in persona del legale rappresentante pro-tempore, con la presente la informa su quali siano le finalità e modalità del trattamento dei dati personali raccolti, il loro ambito di comunicazione e diffusione, oltre alla loro natura ed il loro conferimento, e nello specifico quanto segue.

1. Finalità

I dati personali, oggetto del trattamento, raccolti direttamente presso l’interessato nel corso del rapporto contrattuale o altrimenti acquisiti sono trattati ed utilizzati direttamente, nel completo rispetto del principio della correttezza e delle disposizioni di legge, per adempiere alle seguenti finalità:

2. Modalità

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati e/o supporti cartacei ad opera di soggetti a ciò appositamente incaricati, e nello specifico è realizzato per mezzo delle operazioni indicate all’art. 4 Codice Privacy e all’art. 4 n. 2) GDPR e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I Suoi dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato.

La informiamo, inoltre, che i dati personali a Lei riferibili saranno trattati nel rispetto delle modalità indicate del Regolamento (UE) 2016/679, ossia:

3. Comunicazione e diffusione

I dati personali potranno essere trattati dai dipendenti di IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. per le finalità indicate al precedente punto 1). Tali dipendenti, designati come Incaricati del trattamento, riceveranno adeguata formazione e istruzioni operative da parte di IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. e opereranno sotto la diretta autorità del Responsabile del trattamento designato.

IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. potrebbe, inoltre, comunicare i dati personali a soggetti terzi appartenenti alle seguenti categorie, per lo svolgimento di attività funzionali della struttura, quali quelle

amministrative, contabili e fiscali e salvo qualora ciò sia indispensabile al fine di esecuzione di obblighi assunti dalle parti:

In tal caso l’utilizzo da parte dei terzi, autonomi titolari del trattamento, avverrà nel completo rispetto del principio della correttezza e delle disposizioni di legge.

I dati acquisiti non sono oggetto di diffusione da parte di IES Italiana Energia e Servizi S.p.A..

4. Trasferimento dati

I dati personali sono conservati su server ubicati all’interno dell’Unione Europea. Resta in ogni caso inteso che il Titolare, ove si rendesse necessario, avrà facoltà di spostare i server anche extra-UE. In tal caso, il Titolare assicura sin d’ora che il trasferimento dei dati extra-UE avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili, previa stipula delle clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea.

5. Esercizio dei diritti di cui all’art. 7

L’interessato potrà far valere i propri diritti come espressi dagli artt. 7, 8, 9 e 10 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e dagli artt. 15 fino al 22 del Regolamento (UE) 2016/679, rivolgendosi direttamente al titolare o ai responsabili incaricati agli specifici trattamenti presso la sede sita in Strada Cipata 79 Mantova (MN).

In particolare, l’interessato può secondo l’art. 7 ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:

L'interessato ha diritto di ottenere:

L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

Ove applicabili, l’interessato ha altresì̀ i diritti di cui agli artt. 16-21 GDPR (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità̀ dei dati, diritto di opposizione), nonché́ il diritto di reclamo all’Autorità̀ Garante.

6. Titolare del trattamento

Titolare del trattamento è IES Italiana Energia e Servizi S.p.A., società di diritto italiano, con sede legale in Mantova, Loc. Frassino, Strada Cipata, n° 79, nella persona del legale rappresentante pro-tempore.

La lista aggiornata dei responsabili interni ed esterni dei trattamenti potrà essere consultata presentando richiesta scritta presso la sede legale.

7. Termini di conservazione

I suoi dati saranno conservati per un periodo di tempo non superiore a quello necessario per le finalità sopra indicate. In particolare, i suoi dati personali saranno conservati per tutta la durata del contratto sottoscritto in relazione alla fornitura dei nostri servizi e anche per un periodo successivo:

IES Italiana Energia e Servizi S.p.A ha individuato i rischi che possono pregiudicare la privacy e ha implementato le procedure, misure tecniche, organizzative, anche di natura fisica finalizzate a salvaguardare i suoi dati personali ed ad impedirne la distruzione, la perdita, l’uso improprio o la comunicazione non autorizzata.

8. Natura del conferimento e conseguenze del rifiuto a rispondere

Ai sensi dell’art. 24 D. Lgs. 196/2003 il consenso al trattamento dei dati per gli scopi indicati al punto 1 del paragrafo “Finalità” non è necessario in quanto gli stessi sono raccolti per adempiere ad obbligo di legge o per l’esecuzione di obblighi derivanti da contratto e/o connessi ai rapporti commerciali intercorrenti tra la Società e l'interessato o per adempiere, prima della conclusione del contratto, a specifiche richieste dell'interessato.

Un rifiuto alla dazione del dato comporterà obbligatoriamente la cessazione di ogni qualsivoglia rapporto non consentendo il trattamento dei dati personali.

Cookie Policy

In ottemperanza al Provvedimento n.229 emesso dal Garante per la Protezione dei Dati Personali in data 8 maggio 2014, IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. in quanto titolare del sito, fornisce la seguente informativa sui cookie, sulle loro funzioni e su come eventualmente disabilitarli.

Cosa sono i cookie

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dall’utente inviano e registrano sul suo personal computer o qualsivoglia ulteriore dispositivo, anche mobile, per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita. I cookie vengono utilizzati per diverse finalità: ad esempio, per ricordare le azioni e preferenze dell’utente (come, ad esempio, i dati di login, la lingua prescelta, le dimensioni dei caratteri, altre impostazioni di visualizzazione, ecc.) in modo che non debbano essere indicate nuovamente quando l’utente torni a visitare detto sito o navighi da una pagina all’altra di esso; ovvero per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni riguardanti le attività degli utenti che accedono ad un sito e possono contenere anche un codice identificativo unico che consente di tenere traccia della navigazione dell’utente all’interno del sito stesso per finalità statistiche o pubblicitarie. I cookie possono essere inviati da IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. , ovvero anche da siti diversi (c.d. cookie di “terze parti”). Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l’uso dei cookie, che in certi casi sono quindi tecnicamente necessari per lo stesso funzionamento del sito.

Esistono dunque tre diversi macro tipologie di cookie, differenziabili dalle loro caratteristiche e funzioni:

I cookie possono essere creati dal nostro sito o da siti terzi.

Nel dettaglio, i cookie presenti nel sito MOL Group Italy sono i seguenti:

I cookie presenti sul sito di MOL Group Italy sono dunque di tipo:

Tutte le tipologie di cookie sopra richiamate possono rimanere nel computer o nel dispositivo mobile utilizzato dall’utente per periodi di tempo diversi, a seconda della funzione dagli stessi assolta. I cookie memorizzati sul computer o mobile device non possono essere utilizzati per richiamare nessun dato dal hard disk, trasmettere virus informatici, identificare ed utilizzare il tuo indirizzo e-mail, né per finalità diverse da quelle sopra descritte.

Come modificare le impostazioni relative ai cookie

È possibile impostare e gestire le proprie preferenze relative ai cookie in qualsiasi momento, selezionando quali cookie autorizzare, bloccare o cancellare, in tutto o in parte, attraverso le impostazioni del proprio browser; qui riportiamo il percorso da seguire per gestire i cookie dai principali browser utilizzati:

Per maggiori informazioni e dettagli sui vari tipi di cookie, sulle loro modalità di funzionamento e caratteristiche, si consiglia di visitare i siti – indipendenti dal presente sito Duna Londonkarena Sandali Con Tacco Tan l8KK7ydM
e Lacosteampthill Hightop Allenatori Tan iTojzqEPNl
.Per disabilitare i cookie analitici e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla propria navigazione, è possibile scaricare il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics: tools.google.com/dlpage/gaoptout . IES Italiana Energia e Servizi S.p.A. conserverà le preferenze dell’utente in tema di cookie grazie ad un apposito cookie tecnico avente le caratteristiche specificate nella tabella precedente.

Informiamo che bloccare o cancellare, in tutto o in parte:

Internet Explorer™:

Sara Pietrangeli Piecespskatie Espadrillas Cameo / Rosa x6JwjN9
, Nuovo Look Accattivante Vasta Fitwide Fit Sopra Il Ginocchio Stivali Nero yusWu

Follow us on social media!

Facebook
GooglePlus
LinkedIn
Twitter
Pinterest
Email
Google
Digg
Reddit
Vkontakte
Tumblr
Delicious
More...
Globetilt Scarpe Da Skate Bianco bTlTY7dqb2
0
Facebook
Pinterest
BarraPunto
Blogmarks
Delicious
Digg
Diigo
Email
Google
GooglePlus
HackerNews
Haohao
LinkArena
LinkedIn
Linkter
Meneame
Muti
MyShare
Netvibes
NewsVine
Netvouz
NuJIJ
PDF
Reddit
Segnalo
StumbleUpon
ThisNext
Tumblr
Twitter
Vkontakte
Whatsapp
Wykop
Xerpi
Diggita
MySpace
Social Share by

Un attestato di partecipazione al termine del tuo impegno, accanto all’arricchimento del tuobagaglio di esperienze: è quanto puoi vantare al tuo rientro dopo avere partecipato al Corpo europeo di solidarietà, attestato che puoi aggiungere al tuo curriculum formativo. Al termine della tua esperienza, l’organizzazione che ti ha offerto l’opportunità di partecipare può rilasciarti uncertificato attestante la tua esperienza, seguendo i… Continua a leggere Hai preso parte al Corpo europeo di solidarietà? Scarica il tuo attestato di partecipazione

Sara Pietrangeli Corpo europeo di solidarietà , Giovani , Adidas Performanceterrex Solo Scarpe Da Trail Running Blu fMuIwF6PKu

Follow us on social media!

Facebook
GooglePlus
LinkedIn
Twitter
Pinterest
Email
Google
Digg
Reddit
Vkontakte
Tumblr
Delicious
More...
Social Share by
0
Facebook
Pinterest
BarraPunto
Blogmarks
Delicious
Digg
Diigo
Email
Google
GooglePlus
HackerNews
Haohao
LinkArena
LinkedIn
Linkter
Meneame
Muti
MyShare
Netvibes
NewsVine
Netvouz
NuJIJ
PDF
Reddit
Segnalo
StumbleUpon
ThisNext
Tumblr
Twitter
Vkontakte
Whatsapp
Wykop
Xerpi
Diggita
MySpace
Social Share by

E’ possibile fare lo SVE e partecipare anche a Corpo europea di solidarietà? La risposta è si, ma anche no: dipende dalla fonte di finanziamento dell’attività di volontariato che ti viene proposta. Vediamo bene cosa significa. Se hai già preso parte ad un’attività di lungo termine di Servizio Volontario Europeo, puoi partecipare al Corpo europeo di solidarietà, ma solo se… Continua a leggere SVE e Corpo europeo di solidarietà, due opportunità per te

giovedì, agosto 2, 2018
Il Blog di Beppe Grillo
Lacosteevara Formatori Nero vYbZK2
La Riconoscenza
Facebook
Twitter

di Beppe Grillo – Quando mi alzo di notte e bevo acqua dal rubinetto, provo riconoscenza verso tutti quelli che hanno fatto sì che potessi compiere questo gesto. Penso a chi l’acqua non ce l’ha, a chi tutte le mattine fa chilometri per raggiungere un pozzo di acqua potabile; ci dimentichiamo cosa vuol dire aprire un rubinetto e dissetarsi. Ecco, in quel momento provo un senso di piena gratitudine verso chi ha lottato, lavorato, inventato per far sì che io oggi potessi bere comodamente acqua potabile. Sembra così banale. Non è così, ce ne dimentichiamo solamente.

Sono dell’idea che la capacità di essere grati a qualcuno sia apprezzare la vita. Chi non è grato, non apprezza la propria esistenza.

Ricordo due aneddoti fantastici di alcuni anni fa.

Mi trovavo a Diano Marina, un vecchietto per strada si avvicinò e mi chiese gentilmente: “Signor Grillo, se potesse comprarmi una fisarmonica…”. Intenerito dalla richiesta (mia mamma era una musicista) presi il suo indirizzo, gliela comprai (una bellissima fisarmonica Galanti) e qualche giorno dopo gliela feci recapitare. Dopo tre mesi ritornai a Diano Marina per uno spettacolo, il vecchietto mi stava aspettando all’uscita del teatro per dirmi di tutto!Non voleva la fisarmonica che gli avevo regalato, perchè era di 12 bassi e non di 24! Incazzato se ne andò!

L’altro, più recente, di qualche tempo fa: nel pieno della notte fui svegliato dal rumore dell’esplosione di un furgoncino del mio vicino di casa, parcheggiato in strada. Il mezzo stava andando a fuoco. Scesi in fretta e furia (e in mutande) per cercare di spegnere l’incendio che si faceva sempre più alto. Presi il tubo dell’acqua dal mio giardino e per più di un’ora tentai di spegnere le fiamme. Ci riuscii e soddisfatto me ne ritornai a letto. Il giorno dopo incontrai il mio vicino di casa, proprietario del furgoncino andato in fiamme, mi guardò senza proferire parola e voltò la faccia dall’altra parte. Da allora non mi saluta più. Un bell’esempio di riconoscenza che si tramuta in imbarazzo nel ringraziare …mi piace pensarla così.

Ma come mai molti non sono capaci di provare gratitudine verso qualcuno?

I nostri cervelli sono in contrasto con il concetto di gratitudine. Siamo molto più propensi a essere indignati da ritardi del traffico, da chi ci fa del male o dalla valanga di notizie negative che riceviamo.

Parte della ragione per cui ci infastidiamo molto rapidamente, e siamo invece poco propensi ad offrire gratitudine, è dovuta al fatto che “gli esseri umani hanno una tendenza negativa”, dice Christian Thoroughgood , professore di psicologia all’Università di Villanova. Quando sono di uguale intensità, gli eventi e le esperienze negative hanno un effetto molto più potente sui nostri pensieri, emozioni e comportamenti, rispetto agli eventi ed esperienze neutre o positive. E’ emblematico come la mente umana sia più predisposta a partecipare al cordoglio, alla sofferenza, con gli altri, anzichè alla gioia. Non si partecipa alla stessa maniera alla felicità altrui.

“Essere sgridati da un superiore è probabile che sconvolga di più rispetto all’essere felici perchè qualcuno esprime gratitudine nei nostri riguardi “. Infatti, dice Thoroughgood, la ricerca sulle esperienze lavorative quotidiane dei dipendenti rivela che le frustrazioni e gli sconvolgimenti quotidiani hanno un impatto cinque volte maggiore sulle emozioni dei dipendenti .

La causa si trova nel nostro cervello e non si è evoluta molto dalla Preistoria. A quel tempo, gli esseri umani erano in grado di rilevare rapidamente qualsiasi semplice cambiamento di vento che potesse implicare qualche pericolo. La maggior parte delle volte non c’era alcuna minaccia, ma quella vigilanza continua poteva significare la differenza tra la vita e la morte. Anche se la stessa cosa non sta più accadendo oggi, l’amigdala, il nostro piccolo centro di allarme nel cervello, continua a lavorare sempre per filtrare quante più informazioni possibili per evitare pericoli.

Tuttavia, oggi ci sono molte più informazioni da elaborare, e tutta questa fonte di informazione è ancora incanalata attraverso l’ amigdala. Non c’ è quindi da meravigliarsi se, con il nostro stress quotidiano di vita e di lavoro, la rabbia domina la nostra coscienza?

Come osserva Thoroughgood, “Non pensiamo di essere grati perché spesso ci preoccupiamo troppo di pensare a ciò che è andato storto di recente”.

Ovviamente secoli di condizionamento del cervello sono difficili da superare, ma alcuni professionisti stanno attivamente cercando di combatterlo.

Secondo Thoroughgood, “la consapevolezza di sé è l’ aspetto più critico che ci aiuterà a passare dall’indignazione alla gratitudine. Possiamo costruire la consapevolezza di sé attraverso la riflessione. Una parte della nostra più grande crescita deriva dalla capacità di sedersi e riflettere, con vulnerabilità e coraggio, per appoggiarsi e imparare dalle nostre esperienze”.

E’ interessante inoltre l’aspetto della gratitudine in ambito medico.

Jeffrey Huffman studia il miglioramento della salute mentale delle persone che soffrono di cardiopatie e altre patologie, attraverso fattori come peso, dieta, fumo e storia familiare ma anche attraverso fattori che non sono mai studiati a fondo, quelli psicologici. Secondo Huffman la motivazione e la speranza sono fondamentali per la ripresa.

La sua attuale ricerca parte da quello che è stato identificato come uno degli aspetti più potenti del benessere psicologico, ovvero la gratitudine.

Stiamo scoprendo che la gratitudine – dice Huffman – verso i propri cari e gli operatori sanitari può essere una parte importante della guarigione. Si potrebbe pensare che sentirsi grati dopo aver sopravvissuto a un infarto sia comune. Ma non tutte le persone vivono la gratitudine in questo contesto. Ad esempio, solo la metà delle persone riferisce di aver provato gratitudine dopo un attacco di cuore.

Attraverso interviste approfondite con pazienti affetti da infarto si è evidenziato di come la gratitudine possa variare – alcune persone sono naturalmente grate come parte della loro disposizione, mentre altre possono non essere inclini all’apprezzamento, ma possono sentirlo fortemente in certi momenti. Alcuni si sentono grati per il coniuge, la famiglia e gli amici; alcuni si sentono grati per i medici e gli infermieri che possono averli aiutati o anche salvati; altri ancora possono sentirsi grati non per una persona ma per concetti più ampi, come essere grati per la salute, o grati di essere vivi.

Si è scoperto che le persone che hanno riferito di sentirsi più grate erano le stesse che avevano preso il loro farmaco regolarmente, mantenuto una dieta più sana, e ottenuto più esercizio fisico, rispetto a coloro che non erano grati. La gratitudine ha portato una migliore qualità della vita legata alla salute e tassi più bassi di sviluppare la depressione e l’ansia.

Un motivo in più per essere riconoscenti. In alto i cuori!

Vi lascio con questo brano meraviglioso di Beppe Marzari:

Di sincero, la riconoscenza ha solo il primo slancio. Poi diventa una menomazione dell’ orgoglio.

Torna a Pinterest
Accedi

Lingue

Lingua: Italiano

Chi siamo

Nostre norme

Altre informazioni

© Pinterest 2018